Microsoft ha finalmente annunciato l’uscita della nuova versione di Windows 11, in occasione di un evento dedicato alle novità informatiche, il What’s next for Windows.

Questo nuovo sistema operativo è stato pensato per un mondo nuovo, reduce dalla pandemia e da abitudini di vita e di lavoro che hanno visto il PC sempre più protagonista della routine quotidiana.

Non si tratta di un aggiornamento, ma di un vero e proprio sistema operativo destinato a cambiare le carte in tavola: questa novità deve essere capace di affrontare i cambiamenti che investono il mondo dell’informatica.

Per questo Microsoft ha cercato di modernizzare l’esperienza smart e di rendere Windows 11 fruibile e compatibile con i tantissimi dispositivi elettronici che popolano la nostra quotidianità, dalle penne digitali ai tablet e smartphone.

Molte cose si rinnovano con Windows 11: le scrivanie virtuali si adattano, per criteri e parametri estetici, ad un ambiente pensato per il lavoro, per la casa e uno per i momenti dedicati al gaming.

Il feed dei Widget è personalizzabile al massimo, per impostare le finestre desiderate a seconda delle proprie esigenze e dei propri spazi di lavoro.

Un sistema operativo, Windows 11, immaginato per venire incontro ai tanti lavoratori da remoto, che hanno sperimentato lo smart working proprio in questi mesi di restrizioni.

In più, per facilitare chi con il computer ci lavora, Windows 11 ha investito molto sui tool come tastiera virtuale e la dettatura vocale, con la punteggiatura intelligente e il riconoscimento di determinati comandi, come per esempio “cancella”.

Le principali novità di Windows

Windows 11 si presenta al grande pubblico come una ventata di novità: rinnovato nel design e nell’esperienza utente ancora più intuitiva, introduce una serie di importanti novità.

Innanzitutto, il pulsante Start non si trova più sulla sinistra come in Windows 10, ma nel centro e la barra delle applicazioni appare assai cambiata, così come anche i suoni di sistema, i caratteri e le icone.

I layout, desktop e i gruppi di Windows 11 diventano più semplici e multitasking, in modo da favorire l’organizzazione dello spazio di lavoro.

La User Interface è pensata per aiutare l’utente a trovare in fretta le applicazioni e i documenti, rendendo il lavoro molto più snello, mentre le interfacce chiare oppure scure (light mode e dark mode) si animano di trasparenze e rendono la navigazione veloce sia con Edge sia con gli altri browser a scelta dell’utente.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti, Windows Update risulta più leggero del 40%, così da gravare meno sulla rete e sui server e, dunque, consumare meno energia in un’ottica ecosotenibile molto cara alla casa Microsoft.

Tra le altre novità che molto probabilmente verranno introdotte da Windows 11 ci sono l’integrazione dell’applicazione Microsoft Teams dalla barra delle applicazioni per connettere via chat, messaggi e vocals Windows, Android e iOS.

Per gli amanti del gioco, Windows 11 ha creato un’esperienza ludica migliorata e potenziata, con la possibilità di accedere a Xbox e provare i giochi di Game Pass, oppure di usufruire di Auto HDR e Direct Storage.

Il nuovissimo Microsoft Store, invece, è il contenitore di moltissime app, con un accesso affidabile sia da pc che per le app e, tra le opzioni, Widget consente una personalizzazione eccellente dei contenuti, da visualizzare direttamente sul desktop.

Caratteristiche e hardware minime per installare Windows 11

Stando alle notizie date dalla casa Microsoft, Windows 11 sarà scaricabile sui pc nuovi e disponibile con un aggiornamento gratis su tutti i Windows 10 probabilmente entro la fine del 2021.

Utilizzando l’apposita app che controlla i requisiti di istallazione, si può sapere in anticipo se Windows 11 è compatibile con il proprio pc.

Per installare Windows 11 senza problemi è necessario che il processore sia di almeno 1 GHz, 2 o più core con processore a 64 Bit, o (SoC) System on chip.

La memoria interna (RAM) deve avere una capacità di almeno 4 gigabyte, il firmware di sistema deve essere compatibile con Uefi ed avere l’avvio protetto e lo spazio di archiviazione dell’hardware deve essere di almeno 64 gigabyte, o superiore.

Per quanto riguarda lo schermo è preferibile utilizzarne uno maggiore di 9 pollici e con una risoluzione HD (720p), in modo da non stancare la vista e godere dell’interfaccia di Windows 11 al meglio delle sue straordinarie potenzialità.

La connessione Internet ideale per sfruttare il nuovo sistema operativo targato Microsoft richiede di possedere un account sulla piattaforma.

.

ENTRA NEL MONDO DI TECH DATA E SCOPRI L’INTERA OFFERTA DI PRODOTTI, SERVIZI E SOLUZIONI: VISITA IL SITO UFFICIALE

Da non perdere




Comments are closed.