La Virtual GPU (vGPU) di NVIDIA è una soluzione che porta la potenza delle GPU NVIDIA nelle app, nelle workstation e nei sistemi desktop, accelerando la grafica e rendendo la virtualizzazione più accessibile ai creativi, ai content creators e ai professionisti che lavorano da casa o in remoto.

In un mondo che sta integrando sempre più il lavoro in ufficio con il lavoro da remoto, infatti, non bastano più ottimi sistemi di posta elettronica e strumenti di collaborazione: c’è la necessità di soluzioni per accelerare carichi di lavoro complessi come la grafica interattiva, la data science, l’analisi e l’intelligenza artificiale.

Ma cerchiamo di contestualizzare con qualche statistica.  

Remote working: un po’ di numeri

Dalla ricerca Gartner Forecasts Worldwide IT Spending to Grow 6.2% in 2021, svolta negli USA a gennaio 2021, è emerso che entro il 2024 il 60% dell’intera forza lavoro statunitense sarà mobile e l’87% delle aziende statunitensi prevederà che i propri dipendenti lavorino da casa almeno tre giorni alla settimana.

Quindi, le organizzazioni con forza lavoro ibrida avranno bisogno di un’ottima esperienza utente e i dipendenti potranno beneficiare di una maggiore elasticità di scala, sicurezza dei dati e gestibilità semplificata grazie alla VDI (Virtual Desktop Infrastructure) accelerata dalle GPU.

Sempre più spesso, infatti, le moderne applicazioni, tra cui gli strumenti di produttività per l’ufficio, i browser, i ricchi contenuti multimediali e persino l’ambiente desktop di Windows 10, richiedono livelli di prestazioni grafiche ed esperienza utente tradizionalmente non supportati dalla virtualizzazione di desktop e applicazioni basati sulla sola CPU.

Le soluzioni di Virtual GPU come NVIDIA RTX Virtual Data Center Workstation (vWS), NVIDIA Virtual PC (vPC) e Virtual Applications (vApps) risolvono le carenze della VDI portando l’accelerazione grafica e di calcolo nel data center.

I vantaggi della Virtual GPU per il lavoro da remoto

Per supportare il lavoro ibrido, le aziende si stanno rivolgendo al VDI accelerato dalle GPU con NVIDIA vPC e NVIDIA vWS, in quanto consentono agli utenti di accedere alle applicazioni aziendali e ai dati da qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo.

La tecnologia delle GPU virtuali NVIDIA, infatti, offre l’accelerazione delle GPU alle soluzioni di end user computing, consentendo agli utenti di avere la stessa esperienza d’uso di un PC o di una workstation fisica.

Questo nuovo “data center accelerato dalle GPU“, quindi, non è altro che è la realizzazione di un ambiente di computing completamente virtualizzato, in cui la tecnologia delle GPU NVIDIA alimenta desktop, workstation e applicazioni con grafica e calcolo accelerati.

La Virtual GPU di NVIDIA, inoltre, estende i vantaggi della virtualizzazione dei server basata su hypervisor anche ai server abilitati alle GPU, in modo che gli amministratori dei data center possano eseguire qualsiasi carico di lavoro ad alta intensità di calcolo che richieda una GPU in una macchina virtuale.

Quindi, per sintetizzare, potremmo dire che i vantaggi di investire nella Virtual GPU sono:

  • Soddisfare le crescenti esigenze grafiche del moderno ambiente di lavoro digitale e di Windows 10
  • Fornire rapidamente workstation virtuali in una frazione del tempo e del costo di una workstation fisica.
  • Accedere alle applicazioni e ai dati, ovunque e su qualsiasi dispositivo, con un’esperienza d’uso eccezionale, in grado di competere con i PC fisici.
  • Eliminare i flussi di lavoro vincolati che inibiscono la produttività degli utenti e limitano l’agilità aziendale
  • Consentire ai team geograficamente eterogenei di collaborare in tempo reale, senza confini o limiti.

un software ideale per tutti i carichi di lavoro

Virtual GPU

In conclusione, il software Virtual GPU di NVIDIA è adatto a tutti i carichi di lavoro, in quanto è disponibile in quattro edizioni differenti:

  • NVIDIA Virtual Compute Server (vCS): il software che permette ai data center di accelerare i carichi di lavoro di calcolo IA su Red Hat Enterprise Linux, Red Hat Virtualization e altri hypervisor basati su KVM con le più recenti GPU NVIDIA per data center, tra cui NVIDIA A100 Tensor Core e A30.
  • NVIDIA RTX Virtual Workstation (vWS): si tratta di workstation virtuali per professionisti creativi e tecnici che utilizzano applicazioni grafiche. Rappresenta una potenza dinamica per il visual computing, in quanto consente di accedere alle applicazioni più impegnative da qualsiasi dispositivo.
  • NVIDIA Virtual PC (vPC): è un Virtual Desktop (VDI) per knowledge worker che utilizzano applicazioni per la produttività in ufficio e multimediali. Accelera le applicazioni per la produttività e offre un’esperienza utente incredibile, in modo che i lavoratori possano accedere facilmente agli strumenti di cui hanno bisogno ovunque.
  • NVIDIA Virtual Applications (vApps): streaming di applicazioni con soluzioni RDSH (Remote Desktop Session Host).

.

Sei un rivenditore? Scopri di più sulle soluzioni NVIDIA in Tech Data: visita la pagina ufficiale

Da non perdere

Comments are closed.