Tech Data ha ottenuto un importante riconoscimento, diventando il primo partner CloudGuard di Check Point in Italia. Ma cosa significa questa specializzazione? Facciamo una premessa: il cloud pubblico è sempre più visto dalle imprese di tutti i settori e dimensioni come un’importante opzione tecnologica a cui affidare determinati carichi di lavoro o applicazioni.

Questo fenomeno, inarrestabile e capace di assicurare tutta una serie di benefici alle aziende, comporta però delle incognite da un punto di vista della sicurezza informatica: secondo il recente Cyber ​​Security Report 2020 di Check Point, l’errata configurazione degli ambienti cloud è stata una delle cause principali di molteplici sottrazioni di dati e la tendenza appare in aumento. Anche perché i cybercriminali, consapevoli dell’accresciuta importanza di questa tecnologia, stanno via via progettando metodi più avanzati per sottrarre dati e risorse.

Oltre all’aggressività del cybercrime, c’è un altro genere di problema: le organizzazioni sono abituate ad affrontare gli incidenti di sicurezza informatica sulle proprie reti, nel cosiddetto perimetro aziendale. 

Cloud pubblico tra opportunità e rischi…

Il cloud pubblico, come noto, è qualcosa di completamente diverso, dal momento che i team IT non hanno pieno accesso ai dati di sicurezza, che sono controllati centralmente dal provider. Non a caso, secondo il Cloud Security Report 2019 di Check Point, il 67% dei team di sicurezza lamenta la mancanza di visibilità nella propria infrastruttura cloud.

Questo però non significa che non si possa fare nulla per aggiungere un surplus di sicurezza a quella di per sé già garantita dal public cloud. Piuttosto, le imprese che effettuano questa scelta hanno necessità di nuove competenze e strumenti. A questa esigenza risponde Check Point CloudGuard: si tratta di una piattaforma capace di offrire una sicurezza di rete nel cloud pubblico automatica ed elastica per mantenere le risorse e i dati protetti, pur mantenendo l’allineamento con ambienti cloud pubblici (AWS, Azure, Google Cloud, Vmware cloud). 

L’eccellenza di Tech Data al servizio delle imprese e del canale

Ecco perché il riconoscimento dello status di CloudGuard Partner è particolarmente importante: la specializzazione attesta che Tech Data possiede conoscenze e competenze tecniche certificate necessarie per supportare i propri clienti nella progettazione e nell’implementazione delle soluzioni CloudGuard di Check Point.  

Grazie alla disponibilità di un personale preparato, certificato e qualificato Tech Data può aiutare i partner di canale impegnati nella cloud security a raggiungere e ottenere una migliore visibilità delle minacce informatiche. Non solo: grazie a CloudGuard diventa possibile mantenere la conformità alle normative e migliorare la sicurezza dei propri clienti, sfruttando appieno tutti i vantaggi della Cloud security. 



Comments are closed.