Uno dei principali requisiti che deve avere un’azienda? La memorizzazione dei dati affidabile.

Come si ottiene questo requisito fondamentale? Con una soluzione NAS e le giuste applicazioni.

Chiaro no? Ma prima di andare avanti, sorge spontanea una domanda: cos’è un NAS?

Il sistema NAS: che cos’è e qual è il suo significato

NAS sta per Network Attached Storage e consiste in un dispositivo di memorizzazione connesso a una rete.

Il NAS consente agli utenti autorizzati della rete e a client eterogenei di memorizzare e accedere ai dati da una postazione centralizzata.

I sistemi NAS sono flessibili e consentono l’aggiunta di spazio di memorizzazione in base alle esigenze aziendali (scalabilità).

Qual è il vantaggio di disporre di un sistema NAS? È come avere un cloud privato in ufficio, ma più veloce, meno costoso e con tutti i vantaggi di un cloud pubblico in sede, offrendo inoltre il controllo completo al cliente.

In più, dato che è possibile accedere ai dati anche da remoto, i dipendenti possono lavorare in ogni momento e ovunque.

I sistemi NAS sono quindi perfetti per le aziende di piccole e medie dimensioni (PMI) perché

  • Sono facili da utilizzare, in quanto non è richiesta la presenza di un IT Specialist
  • Costano meno
  • Il backup dei dati è facile da eseguire
  • La centralizzazione dei dati memorizzati è sicura e affidabile

Tutti i sistemi NAS sono uguali? No, la differenza viene fatta dalle unità disco ottimizzate ad hoc per questi dispositivi. Tutte le unità disco sono uguali? No, la differenza viene fatta dalle SSD IronWolf di Seagate.

La differenza di una ottima unità disco nei sistemi NAS

Perché nei sistemi NAS una buona differenza viene fatta dalle unità disco? E perché proprio dalle SSD IronWolf di Seagate?

Per capirlo bene, facciamo qualche esempio.

Posso realizzare un sistema NAS con più chassis utilizzando unità per desktop economiche? Certo, ma il rischio che le prestazioni e l’accesso degli utenti si deteriorino nel corso del tempo è molto alto.

Ok, e allora se installo costose unità per applicazioni critiche nel sistema NAS? In questo caso le unità potrebbero non essere economicamente convenienti per un’azienda di piccole o medie dimensioni.

E se invece installo un’unità disco con l’estesa capacità di 8 TB e un basso consumo energetico per l’archiviazione dei dati? In questo caso potrebbe non essere ottimizzata per un sistema NAS e al contempo creerebbe frustrazione per il tempo di accesso ai dati.

Sebbene ottimali in alcune applicazioni, le unità desktop e le unità per archiviazione non soluzioni adatte ai sistemi NAS per il lungo periodo. E quindi? Non c’è via di uscita?

Niente affatto, perché è qui che entrano in gioco le unità disco ottimizzate per applicazioni NAS, in particolare le SSD IronWolf di Seagate.

SSD IronWolf: la prima unità al mondo ultra resistente per sistemi NAS

Le unità disco ottimizzate per sistemi NAS forniscono le giuste prestazioni, affidabilità e capacità per le esigenze aziendali.

Per eseguire contemporaneamente lo streaming di dati su più fonti e fornire dati casuali, ad esempio, sono necessarie unità disco ottimizzate per sistemi NAS, in quanto le unità desktop offrono prestazioni eccellenti solo a una persona alla volta.

In particolare, le unità SSD IronWolf di Seagate

  • Sono realizzate per sistemi NAS e offrono capacità che vanno da 240 GB a 3,84 TB
  • Ciascuna unità include il firmware AgileArray™, che garantisce il massimo delle prestazioni dello chassis NAS negli esigenti ambienti in funzione 24×7 e con più utenti
  • Possono essere utilizzate in un array con sola memoria flash (AFA, all-flash array) o in un sistema NAS compatibile con cache a più livelli

In quest’ultimo caso, ossia se le aziende si basano su sistemi per più utenti e array con sola memoria flash, le SSD IronWolf offrono

  • Prestazioni del sistema FS3017 di Synology, dotato di unità IronWolf 110, per sostenere velocità di trasferimento continuativo dei dati fino a 560 MB/s e iniziare a sfruttare più dati, tutto il giorno, tutti i giorni.
  • Per i sistemi NAS compatibili con memorizzazione nella cache o memorizzazione a più livelli, è possibile combinare le unità SATA IronWolf 110 con unità NVMe IronWolf 510 M.2.

E per chi fa “esigente” di secondo nome e desidera avere cache veloce, capacità massima, durata incredibile e anche un costo ridotto, beh, la soluzione è una sola: passare all’ibrido, con lo spazio delle unità disco e la memorizzazione nella cache delle unità SSD.

Infatti, grazie a una gamma di soluzioni IronWolf che include sia unità disco che unità SSD, è possibile facilmente portare il proprio sistema NAS compatibile a un livello di prestazioni complete.

Vuoi saperne di più? Dai un’occhiata alla nuova SSD IronWolf 510 e scopri i prodotti Seagate su Tech Data Italia! Non sei ancora nostro cliente? Registrati ora!



Comments are closed.