“Memoria” è una parola che di questi tempi ricorre spesso. Lo fa nel dibattito pubblico, dove se ne invoca la difesa attraverso lo studio della storia, così che avendo memoria del passato si capisca meglio il presente e si facciano le scelte migliori per il futuro. Lo fa nella quotidianità delle aziende, chiamate a gestire l’evoluzione tecnologica per conformarsi a quella legislativa. Che è, manco a dirlo, quella imposta dal GDPR.

Parlare di memoria e di GDPR significa parlare di dati, cioè della risorsa più preziosa da trattare. L’esigenza delle aziende è di poter disporre di soluzioni di memorizzazione in grado di esprimere il potenziale illimitato dei dati medesimi, e che permettano loro di muoversi in un ambiente tecnologico in continua produzione sapendo che quelle risorse sono sempre disponibili e sono in piena sicurezza.

Le soluzioni Seagate

La classe Enterprise è la soluzione che Seagate ha predisposto a riguardo, e che i professionisti del settore IT hanno indicato come le migliori per il sesto anno consecutivo. Tra le ragioni del successo figura l’adozione della tecnologia Instant Secure Erase, che semplifica il riutilizzo e lo smaltimento dei dati, proteggendoli e garantendo la conformità con le normative sulla protezione dei dati aziendali e pubblici. In questo modo, le aziende si pongono in piena “compliance” con i dettami del GDPR.

Le soluzioni Enterprise comprendono le unità disco Exos E (74 prodotti) ed Exos X (14 prodotti). Si tratta di soluzioni a massima affidabilità, comprovate sul campo con oltre 350 milioni di unità vendute a partire dal 2002, che permettono di soddisfare carichi di lavoro appieno i carichi di memorizzazione dei data center con la migliore combinazione di efficienza, costi e spazio occupato. I prodotti della classe Enterprise migliorano i livelli di memorizzazione e ne massimizzano l’efficienza.

Le soluzioni del gruppo Exos X, in particolare, sono decisamente efficaci per accedere alla «datasfera» e sfruttare così il pieno potenziale di un moderno data center cloud. Le unità disco Exos X12 ed Exos X10, nello specifico, integrano le più recenti tecnologie per avere una struttura scalabile, sicura e affidabile. La loro caratteristica, infatti, è quella di essere realizzata specificatamente per funzionare in ambienti altamente scalabili, nei quali sono richiesti un consumo energetico e un peso ridotti. In questo modo vengono soddisfatti i rigorosi requisiti sul costo totale di proprietà, tipico della maggior parte dei data center basati su cloud.

Focus: Seagate Exos X12

È il drive che unisce due esigenze fondamentali per un’azienda: l’efficienza in grande scala e il costo totale di proprietà più basso sul mercato. Può memorizzare fino a 10 PB in un unico rack 42U con tecnologia di unità sigillate con elio; inoltre, la a funzione di memorizzazione avanzata di scrittura nella cache offre prestazioni migliori del 20% rispetto alle unità della generazione precedente durante le operazioni di scrittura casuale (dati raccolti da Seagate per mezzo del confronto con drive da 8 TB di altri produttori). Sul piano dell’efficienza energetica, esprime il miglior tasso di settore: oltre il 21% nel rapporto IOPS/watt rispetto ad altri modelli da 12 TB.

Altre specifiche:

  • Personalizzazione dei requisiti di memorizzazione di grandi quantità di dati con le tecnologie PowerChoice™ e RAID Rebuild®
  • Livello di carico di lavoro di 550 TB/anno, 10 volte superiore rispetto alle unità per desktop
  • Tecnologia di crittografia Seagate Secure®, per proteggere i dati memorizzati e soddisfare lo standard di sanitizzazione dei supporti NIST 800-88

Per maggiori informazioni sulla classe Enterprise e sui prodotti Exos, clicca sull’immagine in basso e naviga nel sito.

Seagate

 

Hai delle domande?

Il nostro Team di Specialisti è a tua disposizione!

CONTATTACI