Partiamo da un numero: il 79. E’ quello che indica la percentuale di clienti soddisfatti delle attese. Detta così, sembra una follia; o, usando un termine molto popolare nei tempi attuali, una fake news: chi, infatti, è felice di perdere tempo mentre aspetta di poter fare qualcosa? La risposta c’è, e riguarda quel 79% di clienti che – dicono le statistiche – fruiscono del servizio Wi-Fi gratuito all’interno dei punti vendita delle aziende che, appunto, lo mettono a disposizione.

Adesso è chiaro perché quei clienti sono contenti di aspettare: il Wi-Fi permette loro, durante l’attesa, di svolgere attività utili. Che possono essere del tutto personali, ma anche relative a migliorare il proprio rapporto con il punto vendita in cui si trovano, come connettersi più velocemente con le pagine social del brand, effettuare più efficacemente la registrazione ai programmi fedeltà, visionare con tutto il tempo necessario e con la dovuta calma il catalogo dei prodotti in vendita.

Tutto bene, quindi? In realtà, no. La disponibilità di una rete Wi-Fi come quella di cui abbiamo detto non è diffusa come si può credere. A limitarla è, a sua volta, la ridotta possibilità di creare una rete In Cloud per piccole imprese (per capirci, quelle con meno di 50 dipendenti): le soluzioni più diffuse, infatti, sono pensate per aziende medie e grandi, e tagliano fuori il ricco mercato dei piccoli attori, dei quali il settore retail costituisce solo una fetta.

La soluzione Cisco: Meraki Go

Cisco è intervenuta coprendo quel mercato con due access point, uno per gli ambienti indoor e uno per l’outdoor. Si tratta di Meraki Go, pensati proprio per offrire connettività wireless alle aziende con meno di 50 dipendenti.

Con Meraki Go, infatti, Cisco punta a incontrare le esigenze di un preciso target di clienti: bar e locali non legati a grandi catene, piccoli hotel o guest house, outlet e uffici di piccole imprese.
I due access point sono gestibili da una semplice app scaricabile su su qualsiasi dispositivo. L’installazione è di massima intuitività, e i clienti possono implementare senza difficoltà fino a quattro reti wireless. I due access point, inoltre, possono essere utilizzati insieme per garantire una copertura estesa.

Un successo a livello globale

Meraki Go è l’unità di business Cisco che registra la crescita più elevata, con un tasso annuale previsto di 1 miliardo di dollari (un valore che si è decuplicato dall’acquisizione nel 2012). Al momento sono oltre 450 mila le reti clienti attive basate su Meraki, con decine di milioni di dispositivi connessi a livello globale.

L’intesa con Tech Data

Nel video all’inizio del post Davide Brandolese (Cisco BDM Tech Data Italia) spiega tutti i dettagli da conoscere sulle specifiche e sulle modalità di utilizzo dei due Meraki Go. Tech Data, inoltre, collabora con Cisco per garantire che tutti i partner possano accedere agli access point e ai relativi materiali di vendita e marketing, in virtù di un accordo di collaborazione siglato lo scorso autunno.

A riguardo, Kevin Rezai (responsabile vendite prodotti globali, divisione Meraki Go di Cisco) ha dichiarato: “Molte organizzazioni si affidano alle soluzioni Wi-Fi Meraki per la loro straordinaria semplicità d’uso. Per le aziende più piccole la connettività Wi-Fi è diventata importante quanto per le grandi imprese. I nostri partner PMI hanno ora la straordinaria opportunità di offrire ai loro clienti le prestazioni e l’affidabilità per le quali Meraki è già ampiamente conosciuta, e collaboreremo con Tech Data per fare in modo che i vantaggi offerti dalle soluzioni Meraki Go possano raggiungere il settore delle piccole e medie imprese nel modo più semplice possibile”.

 

Hai delle domande?

Il nostro Team di Specialisti è a tua disposizione!

CONTATTACI