Quello che da due anni a questa parte chiamiamo impropriamente smart working – impropriamente perché la maggior parte delle aziende ha concesso il telelavoro, più che lo smartworking – è, nella sua accezione di lavoro flessibile, una conditio sine qua non per la generazione dei Millennials.

Lo dice lo studio Employer Brand Research 2022 di Randstad svolto su 163mila persone in tutto il mondo, che mostra come il cuore pulsante del mercato del lavoro odierno – la generazione dei Millennials, appunto – cerca prevalentemente due cose dalle aziende: una buona retribuzione con benefit e la possibilità di usufruire del remote working.

La sicurezza economica e la tutela dell’equilibrio tra vita lavorativa e vita privata sono quindi le due condizioni principali per cui i Millennials scelgono di entrare in un’azienda piuttosto che in un’altra, oltre alla ricerca di ambienti di lavoro inclusivi.

E il lavoro ibrido e il lavoro flessibile rappresentano la migliore modalità di lavoro che le aziende possono intraprendere per garantire queste due condizioni.

Di conseguenza, anche i brand si sono dovuti adattare a questo cambio di mentalità, cercando di fornire dispositivi e soluzioni capaci di assicurare qualità anche da remoto.

la campagna Flexible Working

Jabra, uno dei marchi più riconosciuti nel settore delle soluzioni audio professionali, non è certo da due anni che promuove l’idea che il lavoro non è legato al luogo – l’ufficio – ma a quello che si fa.

Da molti anni, infatti, si è posta l’obiettivo di progettare linee di cuffie – come le Evolve, Evolve 2 o le Engage – e dispositivi compatibili con le piattaforme UC (Unified Communication) più diffuse, in modo da garantire una buona qualità del lavoro ovunque ci si trovi.

Inoltre, una ricerca svolta da Censuswide mostra come nel 2020 il 44% dei manager IT guardava ai servizi cloud per agevolare il lavoro da remoto a lungo termine, mentre il 62% dei responsabili IT mirava a ridimensionare l’infrastruttura IT fisica e a passare al cloud.

Il cloud è importante perché è alla base della collaborazione e della comunicazione a distanza e consente di migliorare la flessibilità e, allo stesso tempo, stare al passo con le tendenze di lavoro attuali, ovvero il lavoro da remoto.

La serie professionale Jabra Evolve 2

Le cuffie Jabra Evolve 2, compatibili con tutte le principali piattaforme UC (Zoom, Microsoft Teams, Cisco Webex e così via), sono state progettate per garantire un nuovo standard di isolamento acustico.

Questo è stato reso possibile grazie, innanzitutto, a potenti altoparlanti da 40 mm, all’avanzato chipset digitale – che con una potenza di calcolo tre volte maggiore riduce del 97% il rumore di fondo nelle chiamate – e al più recente codec AAC4, per un’esperienza audio più ricca e un’incredibile performance di chiamata.

Inoltre, la nuova e migliorata luce busylight è ancora più visibile, così se si è in chiamata tutti possono vederlo in modo da evitare continue interruzioni e distrazioni.

Infine, per chi sta sempre in call, le Jabra Evolve 2 sono state disegnate e testate con misure biometriche per garantire il massimo comfort per tutto il giorno, e rifinite con materiali durevoli e di prima qualità.

Da non perdere

Comments are closed.