La grande sfida non è solo accogliere l’AI nei processi produttivi ma capire cosa farci e soprattutto come sfruttarla per aumentare le potenzialità delle persone. Sono tre i passaggi fondamentali che le aziende dovrebbero considerare durante la valutazione del ruolo potenziale che l’AI può avere nella loro organizzazione. Vediamoli insieme. 

L’intelligenza Artificiale fa già parte della nostra vita quotidiana ed è ormai utilizzata in più della metà delle grandi aziende italiane. Ma sai veramente di cosa stiamo parlando? Il concetto è molto più semplice di quello che pensi. 

Quando si parla di Intelligenza Artificiale, infatti, si pensa subito a tecnologie all’avanguardia, a robot in grado di comprendere e decidere le azioni da compiere e di un mondo futuristico in cui macchine e uomini convivono. In realtà, l’Intelligenza Artificiale e il suo utilizzo sono molto più reali di quanto si possa immaginare e vengono oggi utilizzati in diversi settori della vita quotidiana. 

L’Intelligenza Artificiale o AI è un ramo dell’informatica che permette la programmazione e progettazione di sistemi sia hardware che software che permettono di dotare le macchine di determinate caratteristiche che vengono considerate tipicamente umane. 

Nulla di così astratto come verrebbe da pensare. L’Intelligenza Artificiale infatti viene abbondantemente utilizzata anche nel quotidiano. Ad esempio, i vari strumenti di riconoscimento vocale che vengono regolarmente utilizzati, dagli smartphone ai sistemi di sicurezza. 

Oltre che nelle nostre case l’Intelligenza Artificiale è ormai entrata a pieno titolo nei processi aziendali.  Il machine learning, ovvero l’apprendimento automatico, figlio diretto dell’Intelligenza artificiale, infatti, sta diventando sempre più comune grazie alla sua capacità di rendere il lavoro agile, semplificare i processi e migliorare i prodotti. Di conseguenza, la produttività dell’azienda migliora e si apre la strada verso il successo aziendale. 

Ma come andrebbe veramente sfruttata l’Intelligenza Artificiale in azienda? 

Sono tre i passaggi fondamentali che le aziende dovrebbero considerare durante la valutazione del ruolo potenziale che l’AI può avere nella loro organizzazione. Vediamoli insieme. 

I 3 passi per implementare l’Intelligenza Artificiale in azienda 

  • Conoscere veramente l’Intelligenza Artificiale e accettarla: Ebbene si, per sfruttare veramente le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale è necessario conoscerla bene. Conoscerla bene significa sapere che non offre un ritorno immediato. Richiede tempo e sviluppo. Il coordinamento della strategia di attuazione dell’IA è fondamentale. Le risorse umane devono avere il compito di far imboccare alla tecnologia la giusta direzione e di mettere gli strumenti necessari a sua disposizione. Inoltre, deve essere allineata ai KPI dell’azienda per cercare di raggiungere obiettivi ben definiti. 
  • Adattare i protocolli AI alla propria strategia di trasformazione digitale: è necessario tenere bene a mente che l’Intelligenza è un mezzo per raggiungere i propri obiettivi di business e non un fine da raggiungere. Solo in questo modo è possibile capire quali funzioni e opportunità dell’AI è necessario integrare nei processi produttivi definiti da una strategia iniziale di trasformazione digitale. 
  • Imparare da altre aziende che utilizzano l’intelligenza artificiale: semplice, se altre aziende, anche se concorrenti, hanno implementato l’IA, dobbiamo osservare come l’hanno fatto e replicare i loro successi evitando i loro errori. 

Da non perdere

Comments are closed.