Due progetti radicati nel tempo, sei istituti coinvolti:
ecco le coordinate Intel per la smart school

Spesso parliamo di smart school come della scuola del futuro. Così facendo, rischiamo di perdere di vista due dati di fatto: 1) il futuro è già presente; 2) questo presente ha già una storia alle spalle.

La storia che raccontiamo oggi parte nel 2012 e ha come protagonista Intel, che allora – in collaborazione con Giunti Scuola, Microsoft Italia e Paperlit – presentò la prima piattaforma integrata e completa di tecnologie, formazione e contenuti digitali per la scuola.

Scuola 2.0! il futuro è già qui

Si trattava di un insieme di soluzioni dalla portata fortemente innovativa, formato da dispositivi mobili di ultima generazione con architetture Intel, software e servizi online.

Quell’insieme, in particolare, era costruito intorno alle prime applicazioni interattive per la scuola: il sussidiario per le classi IV e V della scuola primaria Poster, il libro di testo di geografia per le scuole secondarie di primo grado GeoScuola; soluzioni espressamente studiate per l’interfaccia touch di Windows 8.

Gli strumenti, allora, davano la possibilità agli studenti di dialogare in maniera più rapida ed efficace con i propri docenti, elevando la qualità didattica con la forza dell’interattività e di una maggiore apertura verso contenuti esterni.

visionary-classroom-jpg-rendition-intel-web-416-234Le scuole coinvolte

La sperimentazione ha coinvolto inizialmente sei scuole a livello nazionale, con una classe per istituto:

  • ICS Baccio da Montelupo di Montelupo Fiorentino (FI)
  • Collegio San Carlo di Milano
  • IC De Andrè e Montalcini di Peschiera Borromeo (MI)
  • IC di Paullo (MI)
  • ITS Oberdan di Treviglio (Bergamo)

Il cammino verso un nuovo traguardo: Eureka!

L’impegno delle aziende coinvolte nel progetto Scuola 2.0 ha dato i propri frutti,
maturati in un ulteriore progetto chiamato Eureka! Idee digitali per la scuola.

Si tratta di un’iniziativa in corso ormai da un anno, che mira a mira a dotare
oltre 12 mila istituti italiani di un kit di servizi a elevato valore socio-educativo.

L’obiettivo del progetto è accompagnare le scuole in un processo di trasformazione che riguarda più profili (didattico, organizzativo, gestionale e di comunicazione alle famiglie).

La strada intrapresa da Eureka! passa dalla realizzazione e dall’erogazione di pacchetti di servizi indirizzati alle scuole primarie e secondarie di I e II grado, ciascuno dei quali è affiancato da un’offerta dedicata di prodotti hardware e software.

Servizi e prodotti sono pensati non solo come meri strumenti educativi, ma come una risposta alle esigenze dell’orientamento scolastico, per ridurre la dispersione scolastica e gli insuccessi legati a scelte fatte senza una corretta consapevolezza di ciò che si vuol studiare davvero.

education-story-acer-and-intel-education-solution-for-the-21st-centuryIl cuore tecnologico: Intel Education Software

 

Agli studenti delle classi aderenti sono forniti tablet e notebook basati su architettura Intel, arricchiti del pacchetto Microsoft Office 365 e della suite di programmi IES (Intel Education Software). Quest’ultima rappresenta un plus specifico, poiché è concepita secondo i più stringenti standard educativi attuali.

Da un lato, IES punta a far sì che gli studenti sviluppino le abilità richieste dai nostri tempi: comunicare e collaborare, esercitare un pensiero critico, saper usare gli strumenti digitali. Da un altro lato, gli insegnanti e gli educatori vengono aiutati nel rendere più coinvolgente e stimolante l’apprendimento.

Cosa si può immaginare, ancora, per la scuola del futuro?

Per maggiori informazioni, siamo a tua disposizione: contattaci

CONTENUTO SPONSORIZZATO