WATSON IOT PLATFORM

LA SOLUZIONE IBM PER VALORIZZARE AL MASSIMO LE POTENZIALITÀ DELL’INTERNET OF THINGS

DATI, DATI, DATI:
UNA CASCATA INARRESTABILE

Una grandiosa opportunità, e al contempo uno degli aspetti più delicati dell’Internet of Things.

Parliamo dei Big Data, una mole impressionante – e oggettivamente non numerabile – di dati prodotti da tutto ciò che può essere connesso alla rete. E che può essere veramente «tutto»: dal proprio computer al frigorifero, dall’automobile ai sistemi di home entertainment, dai lampioni della via in cui si abita agli stalli del bike sharing.

I sensori degli oggetti connessi sono collettori di informazioni preziose per lo sviluppo dei business aziendali.

Ma come capire quante e quali di quelle informazioni sono quelle che servono davvero per far crescere la propria azienda?

In altre parole, come gestire questa cascata di dati?

«La vera sfida è riuscire a governare e analizzare le informazioni disponibili creando una filiera unica, possibilmente basata su standard di mercato e open, che faccia lavorare in maniera coordinata le figure professionali coinvolte e produca valore in modo sostenibile».

PER VINCERE LA SFIDA: WATSON IOT PLATFORM

È questa la proposta che IBM ha elaborato per consentire alle imprese – dalle PMI ai grandi gruppi – di avviare e governare progetti IoT.

Completamente gestita e in hosting su cloud, la piattaforma è pensata per fornire specifiche funzionalità con un obiettivo:
derivare il massimo valore dagli «oggetti connessi».

Cognitive computing, connettività, sicurezza. Nella gestione e nell’uso intelligente dell’enorme volume di dati rilevati dai sensori – che, è importante ricordarlo, comunicano anche tra di loro e non solo con l’azienda – sono quelli gli elementi che non possono mancare.

 

Di più: devono essere resi disponibili nel modo più semplice possibile.

A questa esigenza risponde IBM Watson IoT Platform, che mette insieme integrandole con il massimo della fruibilità le soluzioni chiave per i punti cruciali dei progetti IoT:

  • Connessione
  • Information Management
  • Analytics e Intelligenza Artificiale
  • Risk Management
  • Sicurezza

Come funziona l’architettura

Watson IoT Platform è fruibile in maniera flessibile e dinamica, in funzione della natura e dell’ampiezza dei progetti. Questi i suoi punti chiave:

  • Sensori e dispositivi mobili vengono registrati e connessi alla piattaforma;
  • La connettività dei dispositivi è monitorata da remoto;
  • Il Cloud IBM permette di assemblare visivamente ciò che accade nella rete in flussi logici. Basta il semplice gesto: drag-and-drop;
  • I dati sono raccolti e gestiti in serie, visualizzati in tempo reale per capire cosa sta accadendo con precisione nei dispositivi connessi;
  • Il costo della piattaforma è basato solo su ciò che si utilizza, secondo le opzioni messe a disposizione dal Cloud IBM;
  • Applica l’AI ai dati generati per apprendere in modo continuo.

 

Un mondo aperto

IBM dispone di oltre 50mila sviluppatori in tutto il mondo per aiutare le aziende a utilizzare e a sviluppare Watson IoT Platform.
Per garantire il massimo di accessibilità allo sviluppo e alla creazione di soluzioni IoT, IBM dà accesso libero alla piattaforma. In più, predispone corsi di formazione IoT, anche grazie a una serie di tutorial dedicati al tema e presenti sulla piattaforma dedicata IBM Watson IoT Academy.



Autore

Write A Comment