Formazione permanente: alzi la mano chi non ha sentito almeno una volta queste parole negli ultimi dieci anni. Difficile trovare qualcuno che ne sia ignaro: la necessità e l’urgenza di un apprendimento costante nel proprio ambito professionale sono state al centro di precise politiche del lavoro. Basti pensare agli ordini professionali e al sistema di crediti che gli appartenenti (avvocati, commercialisti, giornalisti e via dicendo) sono tenuti a maturare nel corso del tempo.

Il sistema dei crediti è solo parte del contesto della formazione permanente (o lifelong learning, se preferiamo gli anglicismi). Un’altra e ampia parte si basa sull’iniziativa delle aziende, in particolare quelle che operano nel mondo della tecnologia, settore elettivo per attività di questo tipo. In primo luogo, perché è proprio il campo dell’IT quello in cui l’evoluzione corre più velocemente, chiedendo agli attori di essere aggiornati praticamente senza sosta. In secondo luogo, perché è proprio la tecnologia a fornire gli strumenti per diffondere le opportunità di apprendimento, ovunque ci si trovi.

Un panorama ricchissimo

Ovunque ci si trovi, dicevamo. Non a caso. La mobilità è una chiave del lavoro contemporaneo, decisiva anche quando per paradosso non ci si muove da casa, impegnati in una giornata di Smart Working. E Smart è sicuramente un’altra delle keyword più attuali: gratuità. Formarsi, e migliorarsi, deve essere possibile senza aggravi sul portafoglio.

Il panorama, sotto questo profilo, è ricchissimo e vede i colossi della tecnologia tra i più importanti attori della formazione permanente. Naturalmente on line.

L’offerta IBM

IBM è storicamente una realtà in cui l’acquisizione di nuove competenze è strategica, con un’azione articolata su più livelli. Uno di questi riguarda proprio la collaborazione con Tech Data Europa nella diffusione di tools preziosissimi per la formazione. Uno di essi è Digital Technical Engagement, piattaforma in cui l’utente può trovare decide e decine di demo, tour di prodotto, lab e tutorial articolati sui seguenti temi:

    • Piattaforme cloud
    • Data Science & Business Analytics
    • Automazione per il business digitale
    • Hybrid Data Management
    • Integrazione e sviluppo
    • Management e piattaforme
    • Power Systems
  • Integrazione e governance
  • Watson AI (Artificial Intelligence)

A questo portale, che si raggiunge liberamente su questo link, IBM aggiunge ulteriori piattaforme di approfondimento e formazione. Si tratta di Blue Demos e di IBM Skills Gateway: il primo, utilizzabile tramite login, è dedicato a tutte le demo del mondo IBM, il secondo con momenti di formazione gratuita che fanno da base per un’eventuale integrazione da parte di Tech Data Academy.

Cos’è Tech Data Academy?

Forte di un’esperienza pluriennale nel settore della formazione, Tech Data Academy propone alle aziende corsi all’avanguardia per migliorare l’esperienza di chi lavora nell’Information Tecnhology e per dare ai professionisti il giusto “know how” per unire le competenze nell’IT con l’evoluzione degli scenari tecnologici.

I suoi corsi possono essere di tre tipi: formazione (standard o personalizzati), workshop, e-learning. Questi strumenti sono preziosissimi per informarsi, aggiornarsi costantemente e formarsi, attività che Tech Data promuove ai propri partner e clienti per poter non solo vendere soluzioni “a pacchetto” ma soprattutto costruire un’offerta personalizzata e soddisfacente.

E’ in questa cornice, e nel quadro della collaborazione tra IBM e Tech Data, che nasce Tech Lab. Si tratta del primo e unico centro di competenza per lo sviluppo del business basato su soluzioni di Intelligenza Artificiale. Un lab disponibile per workshop su appuntamento, incontri hands-on e one-to-one, demo clienti; una “stanza” on line in cui i protagonisti raccontano le proprie idee e i propri progetti sul tema – l’Intelligenza Artificiale – che disegnerà il futuro. E di cui parleremo di nuovo.

Hai delle domande?

Il nostro Team di Specialisti è a tua disposizione!

CONTATTACI