Come ogni anno la battaglia tra Intel e AMD entra nel vivo e a ogni presentazione di una o dell’altra azienda noi ci troviamo sempre a chiederci: “Quali saranno i processori più potenti quest’anno? Chi vincerà la battaglia?”.

Avere due società che ogni anno tentano di migliorarsi per garantirci sempre il massimo della tecnologia è per i consumatori una garanzia: ogni anno il duello tra questi due colossi può fare bene alle prestazioni dei PC da gaming.

Intel presenta l’undicesima generazione di processori Intel

I nuovi processori della famiglia Core con nome in codice Rocket Lake-S sono abbinati ad un socket LGA 1200 – lo stesso adottato dai processori Intel Core di decima generazione usciti nel 2020, ad oggi tra i prodotti Intel più acquistati.

Il processore di punta della 11esima generazione è Intel Core i9-11900K, ma in questa serie 11 sono naturalmente presenti anche le versioni I5 e I7.

Anche questi processori sono realizzati con processo produttivo a 14 nanometri e viene confermato il supporto per PCIe 4.0, USB 4.0 e Thunderbolt 4 e la grafica Intel IRIS Xe.

Ma i miglioramenti di questa nuova generazione di processori rispetto alla generazione precedente sono molteplici: si va da un nuovo controller per la memoria che ne incrementa la velocita, a un supporto ai media con un aumento della risoluzione: insomma un bel salto avanti rispetto alla decima generazione di processori intel.

La nuova architettura Cypress Cove con Ice Lake Core e Tiger Lake Graphics permette miglioramenti a due cifre delle prestazioni e poi non dimentichiamo Intel Quick Sync Video per una migliore transcodifica video e Intel Deep Learning Boost per un sostanziale miglioramento nei calcoli di intelligienza artificiale.

Nuove schede madri Z590 per Intel Rocket Lake

Per gestire al meglio la potenza dei nuovi processori sono necessarie delle schede madri che siano stabili ma che al tempo stesso permettano di gestire la potenza di calcolo della nuova serie di processori Intel.

Le motherboard con chipset Z590 supportano lo standard PCIe 4.0 e riescono ad offrire 16 linee Pcie 4.0 direttamente dal processore, garantendo così una velocità fino a 32GB/s di bandwidth alle schede video: in fin dei conti, i gamer sono sempre più esigenti in termini di risorse, vogliono sempre la massima risoluzione e il massimo degli FPS possibile.

La nuova generazione di Intel e le nuove schede madri Z590 offrono (insieme a dischi Nvme e schede video di ultima generazione) una struttura molto performante con velocità di bandwidth tra le più alte del mercato.

Naturalmente le nuove schede madri sono anche ottimizzate per ottenere la massima dissipazione del calore, anche perchè maggiore è la potenza dei componenti e maggiore è il calore prodotto.

Rispetto al chipset precedente, ovvero lo Z490, questa nuova gamma di schede madri con Z590 hanno una differenza fondamentale ovvero le porte USB e le configurazioni PCI Express tramite le linee della CPU.

Il chipset Z490 supporta un totale di 10 USB 3.2 e 14 porte USB 2.0 e per le linee PCi express permettono configurazioni 1×16, 2×8 o 1×8+2×4.

Il nuovo Chipset Z590 supporta fino a 3 porte USB 3.2 Gen 2×2 a 20 Gbps e anche lui 14 porte USB 2.0 mentre per le linee della CPU si possono ottenere (secondo le specifiche Intel) 1×16+1×4, 2×8+1×4 o 1×8+3×4.

I vari produttori possono dare delle scelte in base alle possiblità dei nuovi processori, chiaramente parliamo di schede madri di fascia alta e i vari produttori, come ad esempio ASUS e Gigabyte, potranno personalizzare le loro schede madri portando al massimo le potenzialità dei nuovi processori.

Nuova accoppiata di processori Intel serie 11 e Chipset Z590

Ogni volta che una nuova serie di processori viene presentata c’è sempre un pò di preoccupazione per i nuovi Chipset ma soprattutto per capire se l’accoppiata è vincente.

I processori, anche se potenti, se da un lato non sono supportati da Chipset che ne aiutino ad erogare la massima potenza e dall’altro che ne restituiscano stabilità, fanno poco successo in termini di vendite.

Non è questo il caso di questa accoppiata che permette di gestire e sfruttare al massimo la next-gen: la velocità non è un optional per i gamer di nuova generazione, vogliono sempre il massimo.

I nuovi chipset Z590 permettono sia di sfruttare la massimo la velocità ma permettono di usufriure anche di nuovi codec audio e un pieno supporto per le nuovissime schede video della serie Ampere ovvero la serie RTX 300 di Nvidia.

Per una macchina perfetta per il gioco e per chi vuole le massime prestazioni sul lavoro, i nuovi processori Intel e i nuovi Chipset sono l’accoppiata vincente per chi desidera sfruttare al massimo la Next Gen e sfruttarne tutta la potenza.

.

Dai un’occhiata ai processori intel di ultima generazione e ai chipset che offre Tech Data.

Da non perdere




Comments are closed.