Il settore IT oggi è veloce, mobile, globale, sempre attivo. La nuova forza lavoro, i Millennials e la Gen Z, vogliono e quasi pretendono flessibilità dalle aziende. Basti pensare che:

  • Il 92% dei Millennials e della Gen Z considera la flessibilità e la possibilità di fare Smart Working una priorità assoluta quando sceglie un luogo di lavoro
  • Il 73% rinuncerebbe almeno al 3% dello stipendio per lavorare in un’azienda che offre un orario d’ufficio flessibile
  • Il 53% preferirebbe lavorare da casa 2-3 giorni alla settimana piuttosto che ricevere uno stipendio più alto del 10%

Come si può quindi dare agli utenti che lavorano nel settore IT le prestazioni e la libertà di cui hanno bisogno?

HP ZCentral: tutto quello che c’è da sapere

HP ZCentral è una delle prime soluzioni workstation remote realizzata per supportare il computing next generation.

Grazie al suo sistema, la potenza dei computer high-end viene centralizzata in un’unica postazione, permettendo così agli utenti di gestire grandi carichi di lavoro in qualsiasi momento e da qualunque dispositivo si scelga di utilizzare.

La gestione delle connessioni è inoltre molto semplice con ZCentral Connect, che consente ai dipartimenti IT di monitorare e gestire le connessioni e accessi attraverso un’interfaccia unica. Questo cosa significa? Che l’accesso alle workstation è semplicissimo e in più viene garantita una protezione maggiore.

La soluzione ZCentral Connect non solo offre prestazioni dedicate in remoto e un sistema di gestione intuitivo e affidabile, ma garantisce anche prestazioni superiori del 33%, al 72% del costo delle odierne workstation virtuali, offrendo in più risorse dedicate per CPU e GPU e non condivise come nelle attuali infrastrutture di nodi server..

Per quanto riguarda l’accesso a CPU e GPU dedicate, in alcuni settori – sanità, cinema, servizi finanziari, etc. – VDI (Desktop Virtualization) e DaaS (Data-as-a-Service) potrebbero non essere sufficienti.

Per questo è necessario attuare un’accelerazione più fluida della GPU e della CPU ovunque e su qualsiasi dispositivo, in modo tale che il calcolo remoto ad alte prestazioni di grandi quantità di dati e di file dalle dimensioni sempre maggiori sia più veloce e intuitivo.

Le workstation remote sono dunque più sicure, sono certificate ISV e non sono soggette alle restrizioni di licenza che possono essere applicate se utilizzate in ambienti virtuali.

Quindi se la workstation da remoto a cui collegarsi è HP, è prevista la licenza seguente gratuita, se invece la workstation a cui ci si collega non è HP, bisognerà prevedere l’acquisto di licenza e di supporto.

HP ZCentral: a chi è destinato?

I destinatari delle soluzioni HP ZCentral sono i creativi, gli animatori di immagini, ricercatori, sviluppatori e tutti coloro che lavorano in mobilità e che prevedono di utilizzare strumenti capaci di mantenere alti i livelli di produttività ed efficienza.

In più, ai professionisti che gestiscono file di grandi dimensioni per workflow complessi, HP viene incontro con il software ZCentral Remoote Boost – una revisione del software HP Remote Graphics Software (RGS) -, che offre prestazioni elevate per i lavori di VFX, simulazione e 3D ed è compatibile con le piattaforme Windows e RHEL (RedHat Enterprise Linux).

Quindi, in breve, HP ZCentral:

  • Migliora l’efficienza grazie ai tempi di caricamento più rapidi per i progetti di grandi dimensioni in sedi remote
  • ZCentral Connect permette di gestire le connessioni in modalità remota attraverso un’unica e semplice interfaccia
  • ZCentral Remote Boost consente l’utilizzo in remoto per gli utenti esperti che, in questo modo, possono sfruttare le elevate prestazioni delle workstation Z e lavorare ovunque e con ogni dispositivo.

Scopri le workstation HP su Tech Data Italia!
Non sei ancora nostro cliente? Registrati!

 



Comments are closed.