Dopo l’annuncio dato nel 2019, oggi è ufficiale: Google ha acquisito Fitbit con un’operazione da 2,1 miliardi di dollari.

A darne notizia sono i fondatori James Park ed Eric Friedman e Rick Osterloh, Senior Vice President Devices & Services di Google.

Da adesso, quindi, nel Google Store sarà possibile acquistare i dispositivi Fitbit più recenti, tra cui Fitbit Sense, Versa 3, Inspire 2 e Charge 4 (il primo activity tracker a integrare il GPS).

Per gli accessori come cinturini e caricatori, invece, Google rimanderà direttamente al sito Fitbit, mossa che indica come l’acquisizione da parte di Mountain View garantisca in ogni caso che il brand Fitbit rimanga con una propria identità.

L’accordo tra fitbit e google è sui dispositivi, non sui dati

I protagonisti dell’operazione finanziaria tengono a precisare che i dati degli utenti Fitbit non verranno mai utilizzati da Google per i suoi annunci.

La privacy e la sicurezza dei dati sarà assicurata e Google si impegnerà a proteggere le informazioni degli utenti confermando che i dati per gli annunci di Google saranno tenuti separati dai dati sulla salute e il benessere degli utenti Fitbit.

In più, l’azienda di Mountain View ha garantito che ci si potrà connettere tranquillamente a servizi di terze parti, così da permettere agli utenti di collegare le app preferite di salute e benessere al proprio account Fitbit.

Sarà mantenuto anche l’accesso alle API di Android, che permettono a dispositivi come i fitness tracker e gli orologi intelligenti di interagire con gli smartphone Android.

Questi impegni saranno implementati a livello globale in modo che tutti i consumatori possano beneficiarne e ci saranno costanti collaborazioni con regolatori di tutto il mondo al fine di essere sicuri che gli impegni vengano rispettati.

Cosa significa entrare a far parte del portfolio Google?

Fitbit nasce nel 2007 con l’obiettivo di cambiare, tramite la tecnologia, il modo in cui le persone gestiscono la loro salute e il loro benessere.

Ad oggi l’azienda conta più di 120 milioni di dispositivi venduti in oltre 100 paesi del mondo, oltre 29 milioni di utenti, 275 trilioni di passi registrati e 15 miliardi di ore di sonno.

Diventare parte della famiglia Google significa poter fare ancora di più per ispirare e motivare gli utenti a realizzare un percorso di vita e di salute migliori.

Fitbit sarà in grado di innovare e di innovarsi più velocemente, di fornire più scelta ai consumatori e di realizzare prodotti più all’avanguardia per sostenere le esigenze di benessere.

Con la tecnologia leader di Fitbit, l’esperienza del prodotto e l’innovazione per la salute e il benessere con il meglio dell’intelligenza artificiale, del software e dell’hardware di Google guiderà una maggiore concorrenza negli indossabili e renderà la prossima generazione di dispositivi migliori e più accessibili.

.

Tech Data è tra i distributori ufficiali di fitbit: visita il sito.



Comments are closed.