Di quanto la docking station stia diventando un dispositivo fondamentale per il nostro lavoro da casa o da remoto, ne abbiamo già parlato.

Ma come si sono evoluti nel corso del tempo gli standard hardware? Con quali connettori vengono supportate velocità, caratteristiche video e alimentazione? È meglio la tecnologia USB-C o Thunderbolt?

Facciamo un passo indietro

Sappiamo bene che nel corso dei 20 anni appena passati le priorità dei notebook sono completamente cambiate, così come quelle dei connettori e delle docking station.

Pensiamo ad esempio ai primi anni 2000, in cui il notebook ha iniziato a sostituire i computer desktop – i PC fissi – per cui le prestazioni venivano settate in base alla mobilità, sacrificando la durata della batteria e portando la necessità di avere un connettore docking OEM (Original Equipment Manufacturer).

Una decina di anni dopo i notebook si sono evoluti affinché le prestazioni assomigliassero sempre di più al tablet o allo smartphone: in questo caso la mobilità risultava prioritaria rispetto alle porte di comunicazione, la durata della batteria era stata ottimizzata e i connettori erano diventati universali.

Docking station: quali sono le tecnologie emergenti?

Oggi tutti i nostri notebook e laptop hanno una porta USB-C, ma non tutti i tipi di USB-C sono uguali.

Alcuni notebook, ad esempio, utilizzano la tecnologia USB 3.2 Gen1 (USB-A/USB-C) con larghezza di banda 5 Gbps.

Questo connettore, che si può utilizzare con adattatore USB-A, è particolarmente adatto per uso singolo 4K 60 Hz o doppio 2K 60 Hz, trasmette dati video audio e alimentazione attraverso Gigabit Ethernet e supporta Windows/macOS/Chrome su sistemi Intel e AMD (2017+).

Altri notebook, invece, adottano una tecnologia USB 3.2 Gen2 (USB-C) con larghezza di banda 10 Gbps: questi sono adatti per uso 4K doppio 60Hz o 2K doppio e supporta più accessori USB.

La tecnologia Thunderbolt è l’USB-C che fa tutto: Thunderbolt 3 e 4 infatti offrono una larghezza di banda 40 Gbps, sono adatti per uso singolo 5K 60 Hz o doppio 4K 60 Hz e supportano Windows/macOS solo su sistemi Intel.

Informazioni utili: i consigli di Kensington

Ok parlare delle caratteristiche delle varie tecnologie USB-A, USB-C e Thunderbolt, ma in pratica come si fa a scegliere la docking station più adatta ai nostri notebook?

Kensington ha stilato una serie di FAQ che ci permettono di capire meglio, ad esempio, se possiamo utilizzare docking station e adattatori USB-C con i laptop Thunderbolt 3: la risposta sì, è possibile, ma bisogna considerare che docking station e adattatori USB-C non consentono le velocità di trasferimento dati tipiche di Thunderbolt 3 (40Gbps), ma solo quelle supportate da docking station o adattatori (5 Gbps).

Un’altra domanda molto frequente riguarda la possibilità di usare un altro cavo USB-(non fornito nella confezione originale) sulla docking station: in questo caso no, perché sono garantite solo le prestazioni del cavo USB-C fornito con la docking station.

Scegliere la docking station adatta, quindi, non è così semplice come sembra: per questo Kensington ha progettato il selettore di dock, capace di fornirti informazioni sulla migliore docking per le tue esigenze e per una migliore esperienza desktop.

.

SEI UN RIVENDITORE IT? SCOPRI LE KENSINGTON DOCKING STATION IN TECH DATA: VISITA IL SITO

Da non perdere

Comments are closed.