Il 12 marzo D-Link – leader mondiale nelle tecnologie per Reti LAN, Switching, Wireless, Videosorveglianza, Storage e Smart Home con l’app mydlink– ha annunciato di essere entrato nel mondo degli eSports grazie alla partnership con il Team Udinese eSports di Udinese Calcio.

D-Link è diventato il Main Sponsor della squadra, che prende il nome di Udinese eSports D-Link,per tutte le gare che si disputeranno nella eSerieATIM e presso l’auditorium della Dacia Arena di Udine, da ora denominato D-Link Gaming Room, nella stagione sportiva 2021 e 2022.

eSports: cosa sono?

eSport – spesso anche e-Sport o esport – è l’abbreviazione di Electronic Sport e sta a indicare competizioni di videogiochi a livello professionistico.

Non tutti i videogiochi si prestano a una competizione agonistica, ma solo quelli che hanno una maggiore giocabilità e diffusione e quelli che offrono grande successo ai gamer professionisti.

Per praticità, si suddividono gli eSports in cinque macro categorie:

  1. MOBA (Multiplayer Online Battle Arena), dove è prevista una parte strategica e una di azione in contemporanea e in tempo reale. Tra i videogiochi più popolari ci sono League of Legends (LOL) e Dota 2
  2. FPS (First Person Shooter o Sparatutto in prima persona), dove l’utente ha una visuale in soggettiva e deve eliminare la squadra avversaria principalmente con armi da fuoco. I giochi più famosi sono a tema Guerra, tra cui Call of Duty (COD), Counter Strike e Rainbow Six Siege
  3. Picchiaduro, nei quali l’obiettivo è sconfiggere l’avversario in un combattimento, scegliendo tra uan serie di personaggi con stili di lotta variegati. I più popolari sono sicuramente Tekken, Mortal Kombat e Super Smash Bros
  4. Digital Collectible Card Games (DCCG), che simula i Giochi di Carte Collezionabili. Degni di nota a livello eSport sono Hearthstone e Magic
  5. Battle Royale, nei quali i giocatori devono affrontarsi in una sfida all’ultimo sangue all’interno di una mappa di gioco e vince l’ultimo che sopravvive. Fortnite e Apex vi ricordano qualcosa?

Gli eSports sbarcano anche nel calcio

esports

Non mi riferisco solo all’immancabile campionato dedicato allo sport più praticato al mondo e in Italia, FIFA, ma anche a vere e proprie società di calcio tra serie A e serie B che stanno investendo in tornei di esports.

Una di queste è proprio la società dell’Udinese Calcio che, a febbraio 2020, ha presentato il progetto e organizzato un torneo alla Dacia Arena con oltre 100 iscritti.

Stefano Campoccia, Vicepresidente di Udinese Calcio, spiega di aver voluto entrare nel mondo degli eSports per creare una community di gamers, valorizzare i giovani talenti e organizzare eventi di gaming alla Dacia Arena. Inoltre, grazie alla partnership con D Link, ci sarà un ulteriore salto di qualità in questo progetto.

Lo conferma Stefano Nordio, Vicepresidente di D-Link Europa, in quanto questa collaborazione testimonia l’impegno dell’azienda nel supportare le nuove generazioni e i loro interessi, sempre più legati al mondo della connettività.

La partnership entrerà subito nel vivo delle attività con la partenza della eSerieATIM, i cui match si potranno seguire in diretta sui canali ufficiali della Lega Calcio e in differita su Sky Sport, ma non si limiterà solo ai tornei a tema calcistico, in quanto coprirà anche tutte le attività e le competizioni di gaming online che verranno organizzate presso la Dacia Arena di Udine.



Comments are closed.