Ormai è chiaro come l’utilizzo di tecnologie Open Source in azienda sia strettamente collegato all’integrazione della metodologia DevOps. Ma come bisogna comportarsi? Quali sono le best practice DevOps da adottare per rimanere al passo con i tempi e ottimizzare il lavoro? Ecco alcuni consigli da seguire in questo cambiamento culturale e operativo

Integrare la metodologia e le best practice DevOps in azienda

La metodologia DevOps prevede la collaborazione tra sviluppatori (Dev) e reparto IT (Ops) e permette all’azienda di lavorare in modo più efficiente, limitando gli errori, ottimizzando i tempi e soprattutto migliorando la user experience per i clienti.

Secondo Gartner entro il 2023, il 70% del lavoro sull’intelligenza artificiale utilizzerà i container o sarà costruito utilizzando un modello di programmazione che richiede pratiche DevOps. Questo dato è senza dubbio interessante, ma è necessario capire come integrare correttamente la metodologia DevOps in azienda.

Un cambiamento non solo operativo ma anche culturale

A prima vista iniziare a utilizzare la metodologia DevOps in azienda potrebbe sembrare un cambiamento puramente operativo, ma non è così. Il metodo DevOps è una vera e propria filosofia di lavoro e se non viene percepita in questo modo i rischi per le aziende sono altissimi.

Gartner infatti prevede che fino al 2022 il 75% delle iniziative DevOps non soddisferà le aspettative, a causa di problemi relativi all’apprendimento e al cambiamento organizzativo come:

  • Cultura DevOps non basata sul valore dei clienti
  • Mancanza di gestione del cambiamento
  • Mancanza di collaborazione
  • Tentativi di fare troppo in troppo poco tempo

Le best practice DevOps da seguire in azienda

Allora cosa possiamo fare per integrare al meglio le metodologie DevOps? Vediamo alcune best practice da adottare per utilizzare al meglio il sistema DevOps in azienda.

Trovare un motivo reale per inserire DevOps in azienda

Non basta integrare la metodologia DevOps perché “bisogna farlo”, in questo modo si rischia di perdere di vista le necessità dei clienti. Bisogna invece stabilire qual è il motivo aziendale per cui la metodologia DevOps è necessaria, solo successivamente inserirla in azienda.

Stabilire obiettivi e metriche

È fondamentale per la metodologia DevOps comprendere che tutti lavorano per un obiettivo comune e stabilire le giuste metriche per incoraggiare il lavoro di squadra.

Automatizzare i processi

L’automazione in DevOps è fondamentale per:

  • Test,
  • Monitoraggio,
  • Operazioni ripetute

Nello sviluppo di un software la fase dedicata ai test, soprattutto in una prima fase di sviluppo, è fondamentale per garantire la massima qualità agli utenti finali e individuare eventuali problematiche prima che il software sia già in uno stadio più avanzato.

Nella fase di monitoraggio l’automazione permette di individuare gli errori prima che diventino un problema, anche grazie a feedback continui che tengono informato il team sui risultati dei test e su eventuali bug.

È inoltre necessario integrare pratiche di Continuous Integration e Continuous Delivery (CI/CD), che permettono al team di integrare e distribuire il proprio codice continuamente.

Osservabilità e anticipazione dei problemi

Con osservabilità si intende l’utilizzo di log (registri cronologici sul funzionamento del sistema o dell’applicazione), tracing (traccia della logica all’interno dell’applicazione) e metriche per analizzare i processi di un sistema complesso come quello delle applicazioni cloud native.

Grazie alla metodologia DevOps inoltre è il team stesso che sviluppa procedure automatizzate per individuare i problemi in fase iniziale, riducendo i tempi di sviluppo e i costi aziendali.

Procedere per gradi con le best practice DevOps

Per concludere è necessario essere consapevoli che l’integrazione dei metodi e delle best practices DevOps non deve essere un cambiamento drastico per l’azienda, ma deve procedere per gradi.

Bisogna utilizzare un approccio graduale, solo in questo modo possiamo concentrarci sui miglioramenti continui e garantire che tutti i team dell’azienda collaborino.

Da non perdere

Comments are closed.