Tra le novità in casa Eaton portate dall’estate non possiamo non parlare degli UPS 9PX agli ioni di litio dotati di tecnologia a doppia conversione online.

Offrono una protezione avanzata per Data Center di piccole e medie dimensioni, per dispositivi di Storage, Telecomunicazioni, IT e Networking e per i settori delle Infrastrutture, dell’Industria e della Sanità.

Maggiore durata con UPS 9PX agli ioni di litio

Gli UPS agli ioni di litio 9PX di Eaton, rispetto ai 3-5 anni delle batterie VRLA, garantiscono una durata della batteria attesa di 8-10 anni.

In più le batterie agli ioni di litio, non avendo bisogno di essere sostituite per molto tempo, permettono di risparmiare anche sui costi come pianificazione interventi, manodopera e spedizione.

Questa maggiore durata è supportata inoltre da una garanzia di fabbrica di 5 anni, che include anche l’elettronica dell’UPS, le batterie interne e i moduli batteria esterni (EBM) per lunghe autonomie.

Alte prestazioni

Come abbiamo accennato all’inizio dell’articolo, i nuovi UPS di Eaton hanno una topologia a doppia conversione online.

Questo significa che possono monitorare costantemente le condizioni dell’alimentazione, regolando costantemente sia la tensione che la frequenza della corrente elettrica.

Certificati Energy Star, offrono il più alto livello di efficienza per ridurre il consumo energetico e i costi di raffreddamento, mentre il bypass interno consente la continuità aziendale in caso di un guasto interno – in più è anche disponibile un bypass per la manutenzione che permette di sostituire facilmente l’UPS.

Oltre alle alte prestazioni, in caso di black-out è possibile aumentare l’autonomia aggiungendo fino a 4 moduli EBM hot-swap, capaci di mantenere i sistemi in funzione anche per ore se necessario.

Gestione e sicurezza informatica

Inclusa con la fornitura dell’UPS in versione Netpack c’è la Eaton Gigabit Network card, il primo dispositivo di connettività UPS a soddisfare gli standard di sicurezza informatica (UL 2900-1 e IEC 62443-4-2), in grado di offrire protezione dalle minacce e fornire sicurezza informatica avanzata negli ambienti IT sempre più connessi.

Gli UPS 9PX agli ioni di litio sono in grado di misurare il consumo energetico sino al livello dei singoli gruppi presa di uscita gestiti, mentre i valori in kWh possono essere monitorati utilizzando il display LCD o il software Eaton Intelligent Power, che si integra senza problemi anche con i sw di virtualizzazione e con gli strumenti di gestione in cloud.

Il controllo del segmento di carico, inoltre, permette di stabilire le priorità per lo spegnimento di apparati non indispensabili e massimizzare la durata della batteria dei dispositivi critici.

Installazione e aggiornamento facili

Il peso dell’UPS è stato ridotto fino al 20%, mentre il peso dell’EBM è stato ridotto di oltre il 40%.

Anche le dimensioni sono ridotte: le dimensioni dell’EBM, infatti, sono state ridotte a 1U per dedicare più spazio alle apparecchiature IT.

Per quanto riguarda l’aggiornamento del firmware, questo può essere eseguito localmente o in remoto attraverso la gestione della Gigabit Network card, mentre per l’installazione tutti i modelli vengono forniti con tutto il necessario per il montaggio in versione tower o rack.

.

Vuoi saperne di più? Visita la pagina ufficiale Eaton: clicca qui

Da non perdere




Comments are closed.