Del perché investire in monitor USB-C sia diventata ormai una conditio sine qua non per il lavoro ibrido, ne abbiamo già parlato.

Infatti, sia che ci sia bisogno di trasferire dati ad una velocità altissima, sia che si voglia guardare un video in alta definizione, o sia che si abbia la necessità di ricaricare velocemente il proprio notebook con la massima facilità, la soluzione è sempre la stessa: la funzione USB-C (o USB Tipo-C o USB Type-C).

Grazie a questa tecnologia, quindi, si ha la possibilità di fare tutto questo con un solo cavo, senza avere, quindi, la scrivania intasata da grovigli di fili che non si sa mai come districare.

Questa versatilità si riscontra anche e soprattutto nei nuovi monitor AOC serie V5 (la V sta, appunto, per Versatilità), tra gli ultimi lanciati sul mercato da colosso taiwanese, con risoluzioni Full HD e QHD e con dimensioni che vanno da 24″/60,4 cm a 27″/68,6 cm, fino a 31,5″/80 cm.

Elegantissima soluzione per l’home office, la serie V5 di AOC garantisce prestazioni ai massimi livelli con tutte le funzionalità di cui un professionista può aver bisogno, in un design moderno e vivace.

AOC serie V5: Flicker-Free, Low Blue Light e FreeSync

Con la tecnologia Flicker-Free, i monitor AOC serie V5 riducono i livelli di sfarfallio nelle immagini visualizzate, grazie alla presenza di un pannello con retroilluminazione Direct Current.

Per prevenire danni alla vista dell’utente, invece, la tecnologia Low Blue light blocca i raggi di luce blu, mantenendo comunque invariati i colori dello schermo.

Infine, con la tecnologia AMD FreeSync vengono sincronizzate le frequenze di aggiornamento della GPU e del monitor: in questo modo, l’esperienza risulterà decisamente più fluida e immersiva.

Tutte le altre caratteristiche

Tra le principali caratteristiche c’è in primis il design senza cornice (senza bordi su 3 lati), sottile ed elegante con un ingombro minimo: questa caratteristica permette la configurazione multi-monitor senza soluzione di continuità, evitando che cursore e finestre si perdano negli abissi scuri delle cornici.

Per quanto riguarda il suono, invece, con i monitor AOC serie V5 la qualità audio non teme confronti grazie agli altoparlanti integrati, che evitano agli utenti il disturbo di dover collegare apparecchi esterni.

La frequenza di aggiornamento è superiore alla media dei display di livello base (che arrivano a 60 Hz), in quanto riproducono 75 fotogrammi al secondo.

Tutti i modelli sono dotati di un hub USB 3.2 a 4 porte e di un connettore USB-C Power Delivery, con cui è possibile alimentare il proprio notebook o smartphone fino a 65 W.

.

Se sei un rivenditore e vuoi acquistare i monitor aoc in tech data, scrivi a ITPeripherals@techdata.it

Da non perdere

Comments are closed.