Sicurezza e logiche semplici ed efficaci: è questo che gli utenti cercano sempre di più dai sistemi di archiviazione. A rispondere alle loro esigenze provvedono diverse soluzioni: tra queste, particolare favore incontrano i NAS.

Acronimo di Network Attached Storage, il NAS è un dispositivo che memorizza e condivide file attraverso un network. Di fatto è come un computer tout court, che dà all’utente uno spazio centralizzato e condiviso, dotato di connessione Gigabit Ethernet, di moduli wifi per il collegamento wireless e di porte USB per la connessione diretta di hard disk o altri supporti di memorizzazione.

wd-red_email_rev061317_07

La soluzione «in rosso» di WD
Western Digital (WD) ha scelto un criterio cromatico per la propria gamma di NAS: così abbiamo Blue per gli hard disk standard, Black per i top di gamma con prestazioni a livello professionale, Purple per il mondo della videosorveglianza e Gold dedicati al mondo Enterprise. Last but not least, come si direbbe Oltremanica, ecco i Red, che raggruppano i NAS domestici e per uffici di piccole dimensioni.

 

Le caratteristiche di WD Red
Per soddisfare le massime esigenze di storage, WD rende disponibile un’unità Red per ogni sistema NAS compatibile. Ogni unità offre uno spazio fino a 10 TB: ciò significa che, nei sistemi NAS da 1 a 8 alloggiamenti, WD consente di raggiungere una capacità di storage pari a 80 TB.
Tale capacità raddoppia se si sceglie un NAS della serie WD Red Pro: gli alloggiamenti vanno da 1 a 16, e di conseguenza lo spazio a disposizione può toccare i 160 TB. Inoltre, in ciascun hard disk WD Red è integrata la tecnologia avanzata NASware 3.0, che migliora le prestazioni di storage aumentandone compatibilità, integrazione, possibilità di aggiornamento e affidabilità.

Sicurezza su tutti i piani
L’aspetto della sicurezza è stato considerato non solo nel produrre schermi protettivi da intrusioni esterne sgradite (quelle di un hacker, per capirci) ma anche sul piano prettamente fisico. Le unità di archiviazione per desktop, infatti, non sono progettate per sopportare gli urti nello stesso modo in cui, invece, è concepito un sistema NAS. La conservazione dei dati e le prestazioni del sistema passano anche da un lavoro attento sul “corpo” degli alloggiamenti.

Le prestazioni
La velocità di rotazione di WD Red è gestita dalla tecnologia Intellipower, in base alla quale si ottiene una riduzione del consumo energetico e una temperatura operativa mediamente più bassa. Questo elemento è decisamente importante per proteggere un NAS chiamato a lavorare in ogni momento della giornata. Il monte ore dichiarato per l’attività annuale è di quasi 9000 ore, e con un tempo medio tra i guasti di un milione di ore. Si tratta del 30% in più rispetto agli hard disk per computer tradizionali.