Sul blog di Kaspersky si tirano le somme dello scorso anno e si fanno previsioni per l’anno in corso in tema di cybersicurezza. Purtoppo il numero di ransomware è aumentato moltissimo e questa tendenza sembra continuare anche per i prossimi mesi. Molti servizi popolari come Dropbox e Yahoo sono stati attaccati anche se le violazioni sono diventate evidenti soltanto durante lo scorso anno. Gli attacchi verso le automobili intelligenti sono ancora poco rilevanti ma alcuni casi ci sono stati.

Sul fronte della sicurezza aziendale si sono utilizzati meno programmi malware specializzati e personalizzati per campagne mirate. Comunque gli hacker utilizzano sempre più software legittimi come parte di una campagna malware e ricorrono ad un approccio malware solo come servizio. Sono state prese di mira maggiormente le banche e i servizi bancari.

Un esempio eclatante riportato sul blog di Kaspersky “L’incidente più importante è stato quello che ha colpito la Banca Centrale del Bangladesh: il tentativo di furto di 1 miliardo di dollari al governo. I ladri sono scappati con 81 milioni di dollari; l’attività sospetta è stata scoperta grazie ad un errore di battitura nei dettagli della banca e le successive transazioni dei furfanti sono state rifiutate.”

Cosa ci si può aspettare nel 2017? Gli esperti di cybersicurezza Alex Gostev e Sergey Golonavov hanno evidenziato le sei tendenze principali.

  1. Gli attacchi Advanced Persistent Threat “APT” saranno sempre meno. Sono convinti che è un tipo di attacco troppo rischioso che se messo in atto sarebbe una vera e propria azione di guerra che porterebbe a conseguenze disastrose nella vita reale.
  2. Le fughe di dati saranno pubblicizzate per manipolare l’opinione pubblica provocando grandi scandali e accese discussioni. Sono previste in Francia e in Germania, paesi in cui ci saranno a breve le elezioni.
  3. Il dibattito sui problemi di privacy aumenterà. Le grandi violazioni di hanno fatto in modo che sia gli utenti che i governi si rendessero conto di quanto siano insicuri i dati degli utenti.
  4. La cryptovaluta guadagnerà terreno. All’inizio erano solo bitcoin ma adesso ne esistono almeno 50.
  5. Gli hacker opteranno per attacchi a breve termine.
  6. Attacchi ai servizi finanziari. La lista di servizi finanziari presi di mira non si ferma solo alla rete SWIFT: ci sono anche i mercati azionari e i fondi d’investimento.

Il nostro mondo tecnologico sempre più convergente non potrà fare a meno di una strategia di difesa, le implicazioni a lungo termine di questo nuovo ecosistema digitale non sono da sottovalutare. E’ il momento giusto per guardare avanti e prepararci ad affrontare minacce di ogni tipo. Tenendo sotto controllo i trend degli attacchi in corso e di quelli che si stanno affermando, si possono prendere le giuste contromisure, cercando il più possibile di non subire danni irreversibili.

> blog.kaspersky.it/
> Risultati del 2016, previsioni per il 2017