La completa dematerializzazione del ciclo acquisti/vendite rappresenta una rivoluzione soprattutto culturale che aprirà a molte imprese le porte dell’innovazione digitale e non più soltanto a quelle di maggiori dimensioni. Per ora la fatturazione elettronica è obbligatoria per le operazioni con le PA dello Stato come Ministeri, Agenzie fiscali, Forze di Polizia ed Enti di previdenza, istituti di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende e amministrazioni dello Stato a ordinamento autonomo, le Regioni, Province, Comuni e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, le Comunità montane gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e le loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale e molti altri. L’obbligo di fatturazione elettronica coinvolge circa 28.000 enti pubblici centrali e locali. Enti che non possono più pagare una prestazione, una fornitura o una parcella senza ricevere la fattura in formato elettronico.

Myfoglio è anche fatturazione elettronica, semplice come fare una fattura tradizionale con la completezza degli standard della fatturazione elettronica B2B e PA, il tutto integrato all’interno della facile e veloce esperienza di utilizzo.

Disponibile anche il servizio di Firma Digitale, trasmissione tramite Sdi e l’archiviazione sostitutiva a norma di legge.

Servizio offerto con la massima sicurezza e professionalità in collaborazione con Fast Invoice, piattaforma di fatturazione elettronica dell’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane.

Scopri di più su www.myfoglio.it