Con questa proposta Lenovo cerca di entrare in un settore di mercato in cui gran parte della concorrenza è assente, realizzando un vero e proprio all-in-one gaming PC: salvaspazio ma con prestazioni di tutto rispetto. Un prodotto quindi molto particolare, soprattutto a livello estetico, che piacerà a molti gamer con esigenze diverse dalla massa.

lenovo ideacentreI computer da gioco all-in-one non sono molto numerosi nel mondo dei sistemi per videogiocatori. Si tratta di macchine piuttosto particolari, pensate per chi non ha spazio per piazzare la propria macchina, ma al tempo stesso non desidera un laptop poiché vorrebbe dedicarsi alle proprie sessioni di gaming godendosi l’esperienza su uno schermo con diagonale più grande. È proprio in una situazione di questa tipologia che entrano in gioco i sistemi AIO, che condensano tutta la componentistica nel pannello sul retro dello schermo, offrendo contemporaneamente un display piuttosto ampio. Il computer è, in sostanza, integrato dietro al monitor, e chi non ha spazio riuscirà sicuramente a piazzarlo più adeguatamente rispetto alla combo case più schermo.

Compatto ma con lo schermo grosso

La principale caratteristica dell’AIO Y910 è l’ingombro ridotto, rendendolo un computer estremamente facile da configurare. Questo perché, non dovendo effettuare particolari collegamenti grazie all’assenza della maggioranza dei cavi, l’utente che acquista un IdeaCentre potrà subito immergersi nel gioco, senza montare nulla. Il design è affine ai tipici prodotti da gioco, con una scocca nera e parti in tonalità rossa, come Lenovo ha scelto per la maggioranza dei suoi ultimi dispositivi gaming. Lo spazio più grande è preso dal monitor, che in questo caso integra un pannello QHD da 27 pollici pollici. Le cornici attorno allo schermo sono praticamente assenti, ed infatti Lenovo ha etichettato lo schermo come “borderless”. Sul retro c’è una Y rossa, che funge da pulsante per accedere a pannello posteriore. In questo modo si può sostituire la scheda grafica, la memoria oppure i dispositivi di storage.
A bordo abbiamo due speaker da 5 W marchiati Harman Kardon, con una scheda audio capace di supportare la tecnologia Dolby Audio 7.1, già apprezzata su alcuni processori del suono dedicati al gaming. Sul display c’è una webcam con tecnologia Intel RealSense, videocamera per computer decisamente più particolare della norma e che riesce a catturare le espressioni facciali e tante altre gesture dell’utente. RealSense è purtroppo ancora poco supportata dai software, ma le sue capacità sono state più volte dimostrate da Intel e il potenziale c’è tutto.
Il controller che gestisce sia la porta Ethernet che il Wi-Fi è di Killer e supporta la funzionalità nota come DoubleShot Pro: i più avvezzi sanno che essa non fa altro che utilizzare sia la connessione via cavo che quella wireless simultaneamente per aumentare il bandwidth. Si possono anche dedicare i pacchetti Ethernet al gaming on-line e il Wi-Fi ad un’applicazione meno critica sotto questo punto di vista. Secondo Lenovo, sfruttando DoubleShot Pro, si ha “trasferimento di dati da singole app più veloce fino al 50% e velocità di trasferimento 10 volte superiore durante il multitasking”. Un’applicazione che giunge installata e che offre altri controlli sulle priorità di rete è Lenovo Nerve, che permette anche di gestire l’audio, le impostazioni video e permette di visionare le specifiche del proprio sistema.

All-in-one per ogni tascalenovo ideacentre3

Per quanto riguarda l’hardware l’utente può configurare diverse parti del sistema: questo significa che chi acquista può decidere buona parte dei componenti, in base alle sue necessità e al proprio budget. Per la sezione processore si arriva fino ad un Intel Core i7 con architettura Skylake per i più esigenti, con la possibilità però di risparmiare tantissimo scegliendo uno dei modelli Core i3. La scheda grafica da cui invece si parte è una Radeon RX 460, dotata dell’ultimo design Polaris di AMD; il massimo disponibile in quanto a potenza computazionale è una NVIDIA GTX 1080, la più veloce GeForce in commercio, che si fregia dell’architettura Pascal. La RAM arriva fino a 32 GB in tecnologia DDR4, mentre per conservare i propri dati Lenovo mette a disposizione un solid state drive da massimo 256 GB e/o un hard disk meccanico da massimo 2 TB. Il sistema operativo è Windows 10 Home.

Fonte: Everyeye