Potremmo chiamarle «generiche», come nel caso dei farmaci. Allo stesso modo, infatti, c’è un «principio attivo» che fa il proprio dovere: se in quel caso è curare, in questo è stampare. Perché ciò di cui stiamo parlando sono le cartucce toner per stampanti.

Non è un mistero che la diffusione delle cartucce non originali ma compatibili sia cresciuta con gli anni, spinta dal legittimo desiderio di risparmiare da parte dei consumatori. Effetto che, in alcuni casi, si verifica sicuramente. Pure, analogo risultato può essere ottenuto anche utilizzando materiale originale. Nello specifico, materiale targato HP.

Operazione «Cash back»
Si chiama Cash Back Toner l’iniziativa varata a maggio dall’azienda americana sulle cartucce toner originali. L’obiettivo è garantire al consumatore un risparmio piuttosto congruo nel caso di acquisto di quel tipo di prodotto. Tuttora in corso e valida fino al 31 ottobre, l’iniziativa si articola nel modo che segue.

Chi può aderire alla promozione?
Tutti i clienti – aziende, partite IVA o privati – che acquistino le cartucce toner per solo uso interno (e quindi non per un’eventuale rivendita)

Dove è valida la promozione?
In tutta Italia. Ovviamente ne sono escluse la Repubblica di San Marino e lo Stato del Vaticano.

Cosa prevede la promozione?
Un rimborso fino a 100 euro sulle piattaforme a colori (massimo due richieste per cliente) secondo il meccanismo così strutturato:

  • È necessario acquistare contestualmente i 3 toner colore (ciano, giallo, magenta) per una specifica piattaforma, e quindi abbinarvi l’acquisto di una o due cartucce di toner nero per la piattaforma stessa.
  • Tre colori possono essere acquistati tramite Multipack; e i due toner neri tramite Dual Pack.
  • Se si acquista una combinazione di 4 cartucce (tre colore e una nera), il si otterrà un rimborso di 50 euro; se si acquistano 5 cartucce (tre colore e due nere), il rimborso sarà di invece 100 euro.

Perché acquistare materiale originale?
Al di là della promozione Cash Back Toner, HP consiglia di affidarsi a materiali originali sulla base di due studi. Il primo riguardava l’affidabilità dei colori, ed è stato commissionato dall’azienda nel 2014 a SpencerLab. Sono stati messe a confronto cartucce a colori HP LaserJet originali con 6 marche di cartucce non originali (da rigeneratori e compatibili) per la stampante HP LaserJet Enterprise 500 a colori M551, cartucce CE400A/X, CE401A/02A/03A.
Il secondo studio riguardava l’affidabilità sulla stampa in monocromia del 2016, svolto sempre da SpencerLab per conto di HP, che ha messo a confronto le cartucce monocromatiche originali dell’azienda con le cartucce toner di altre 8 marche per le stampanti HP Pro M127 e Pro 400, cartucce HP 83A and 80A.

I risultati – nettamente a favore dei prodotti originali – sono stati resi noti su questi report: 2014; 2016.

Come ottenere il rimborso
Ecco la procedura da seguire per ottenere i 50 o i 100 euro di rimpborso previsti da Cash Back Toner:

  • Ritagliare l’ologramma sulla confezione e conservare la ricevuta.
  • Collegarsi a hp.com/it/rimborsooriginaltoner e compilare il modulo.
  • Scansionare e caricare la prova d’acquisto e l’ologramma sulla pagina di registrazione.
  • Attendere l’email di conferma da parte di HP.