Nessuno è al sicuro. Può sembrare eccessivo, ma è solo una constatazione di fatto: tutti i tipi di business sono potenzialmente sotto il tiro del cybercrime, che sembra espandersi senza battute d’arresto. I criminali del web lo sanno, e per questo affinano la mira: sapendo quanto le grandi imprese e le multinazionali hanno investito nei sistemi di sicurezza, si rivolgono a quello che definiscono «soft target». E cioè, l’ambito delle piccole e medie imprese.

Sono le PMI, infatti, le più penalizzate nel contesto attuale della cybersecurity: le minacce sono le stesse che gravano sulle grandi organizzazioni, ma le risorse a disposizione per difendersi sono molte di meno. Ecco qualche esempio di ciò che le PMI sono tenute a fare sul fronte della sicurezza:

  • Proteggere dati dell’azienda e dei clienti dall’azione dei cryptolocker e da possibili furti di dati, in particolare quelli afferenti alla proprietà intellettuale;
  • Assicurare continuità al lavoro aziendale mantenendo, in efficienza e sicurezza, i sistemi IT in esecuzione
  • Proteggere la forza lavoro e i dispositivi mobili, anche negli scenari BYOD

Come fare?
Le possibili soluzioni per le PMI sono due: predisporre un team dedicato alla sicurezza IT; affidarsi a un apporto dall’esterno. La prima comporta l’impiego di risorse e costi importanti, che spesso l’impresa non ha. La seconda appare decisamente più praticabile.

La soluzione offerta da Kaspersky
Nel gruppo delle soluzioni basate su un apporto esterno spicca Endpoint Security Cloud. Si tratta di un sistema vestito come un abito sulle esigenze delle PMI, consente di gestire la sicurezza per più endpoint, dispositivi mobili e file server in remoto, da qualsiasi luogo.

Il più testato e premiato
Nell’arco di tre anni, le tecnologie per la sicurezza elaborate da Kaspersky sono quelle che, in un ampio arco di test effettuati da autorità indipendenti, hanno raccolto più primi posti e più podi tra i competitor di settore. Stando al 2016, Kaspersky Lab si è posizionata al primo posto nei test condotti dall’istituto indipendente di sicurezza IT AV-TEST. Le certificazioni dell’istituto hanno premiato l’approccio «HuMachine» dell’azienda russa, dove il lavoro dell’uomo unito alle tecnologie del machine learning danno vita a sistemi automatizzati di rilevamento dei malware dalla fortissima portata innovativa

Una gestione centralizzata per una sicurezza più semplice
Tutte le funzioni di sicurezza possono essere settate e gestite da una console centrale basata su cloud (operativa su dekstop, laptop e server Microsoft Windows, e su dispositivi mobili iOS e Android). Ciò non richiede all’operatore particolari capacità o competenze tecniche aggiuntive.

Pensa a tutto Kaspersky
Non sono necessari hardware aggiuntivi: la console di gestione è ospitata dal cloud con un’ infrastruttura già predisposta da Kaspersky Lab per la singola azienda.

Per saperne di più: Kaspersky.it

Vuoi ricevere maggiori informazioni sulle soluzioni di Security? Il nostro Team di specialisti è a tua disposizione! Contattaci a: softwareteam@techdata.it oppure allo 02-98495564